Programmazione plc siemens – Automazione industriale

3A Telecontrolli srl da diversi anni si occupa di sviluppare programmi adeguati per la gestione dei processi di macchinari ed impianti in ambito industriale.

Utilizzando Tia Portal come ambiente di sviluppo notevolmente accessibile e flessibile si possono creare applicazioni molto performanti su plc SIEMENS S7-1200

Questi prodotti infatti offrono il controller adatto per un’ampia gamma di requisiti di automazione, offrendo una incredibile scalabilità e integrazione delle loro funzioni.

Il plc per l’automazione industriale

Un sistema di automazione efficiente deve fare uso di una programmazione plc altrettanto adeguata.

In questo senso risulta sempre di fondamentale importanza l’analisi della situazione di partenza per l’individuazione di soluzioni che consentano il miglior rilevamento dati e la trasmissione degli stessi più semplice.

Sviluppare sistemi con un ottimo rapporto qualità/prezzo e che consentano un esperienza user-friendly è quindi possibile; Siemens crea ad hoc questa tipologia di prodotti.

Il monitoraggio in tempo reale, la sicurezza del prodotto, la flessibilità sono tutte caratteristiche riscontrabili nelle soluzioni plc siemens.

Cerchi System Integrator in grado di programmare plc Siemens? Chiamaci per avere maggiori informazioni.

Read More

La nuova figura del facility manager aziendale

Chi è e cosa fa il Facility Manager? E perchè questa figura è così essenziale in molte aziende?

Per parlare di questo ruolo è essenziale iniziare con il dire che le aziende, a partire da quelle più piccole fino alle grandi corporazioni, devono obbligatoriamente curarsi della gestione delle facilities, ossia tutti quei servizi indipendenti dal core business ma necessari per le attività quotidiane aziendali.

I servizi di facility management comprendono quindi la gestione e il coordinamento dello spazio di lavoro, degli impianti e dei servizi quali le reti telefoniche e di telecomunicazione, la sicurezza aziendale e sul lavoro, la manutenzione, la mensa e via dicendo.

Il Facility Manager deve avere quindi anche competenze tecniche che gli consentano di occuparsi dei servizi generali in maniera appropriata e valutando le azioni più opportune da apportare se necessario.

Il property management come compito principale del Facility

La gestione immobiliare in un’azienda è quindi affidata a questa figura che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede nel mondo industriale.

A lui sono rivolte le innovazioni digitali come l’IoT, i Big Data, la robotica e l’intelligenza artificiale che possono essere strumenti potenti per migliorare la qualità della vita degli ambienti lavorativi e dei meccanismi che girano attorno.

Volendo fare un esempio concreto molti Facility Managers si sono affidati a servizi di pulizia verdi ed intelligenti che sfruttano le spinte digitali IA e Industria 4.0, ridefinendo l’organizzazione delle pulizie, le procedure, i metodi e permettendo un controllo totale della pulizia e sanificazione del luogo di lavoro. Il Facility Manager può così ottenere risultati di pulizia e sanificazione a lungo termine a costi ridotti.

Chiedi un check-up completo ai nostri specialisti! Aiuteremo la tua azienda a trovare soluzioni intelligenti per un monitoraggio dalla A alla Z!

Read More

Ottenere il pieno controllo della qualità della produzione | 3A Telecontrolli | Varese

3A TELECONTROLLI accompagna il cliente lungo un percorso di miglioramento continuo.

Com’è possibile la gestione della qualità? Quali possono essere gli elementi o parametri che in tempo reale ottimizzano il processo produttivo fino al raggiungimento di un prodotto finito di qualità?

La consulenza offerta da 3A TELECONTROLLI copre tutte le necessità dell’azienda e della linea di produzione; come system integrator i tecnici di 3A TELECONTROLLI creano sistemi di controllo che seguano tutto il processo di produzione e mettano in atto azioni correttive nel momento in cui venisse a mancare un parametro necessario per reputare il prodotto qualitativamente ottimale.

Studiare tutte le variabili ambientali per migliorare la qualità

Controllo della qualità della produzione

Per la progettazione di un sistema di monitoraggio adeguato alla linea di produzione presa in considerazione i tecnici di 3A TELECONTROLLI considerano:

  • ingresso input
  • il processo di produzione
  • gli output o prodotti finiti

Questo primo studio dell’ambiente di lavoro e della produzione vera e propria permette di dare un’idea chiara al system integrator che ragiona su un progetto di monitoraggio consono ai requisiti di qualità richiesti.

Tenendo sempre in considerazione anche gli approcci per ottenere un controllo qualità produzione ottimale, quali:

  1. La creazione di standard per la produzione di prodotti accettabili e testabili, che verificano la qualità finale
  2. il controllo statistico di processo
  3. la progettazione di prodotti di qualità al minimo costo, a partire dalla materia prima fino al prodotto finito

A questo punto i system integrator o progettano software in grado di interfacciarsi in modo automatico con i sistemi sulle linee per ottenere il controllo della produzione, oppure sviluppano sistemi di monitoraggio che rilevino la qualità dei prodotti stessi.

Ottenere la qualità può essere davvero semplice con 3A; chiama per fissare un incontro con i nostri esperti.

Read More

Come ottimizzare i processi aziendali in un semplice passo

In ogni azienda la gestione dei processi è di fondamentale importanza. Se in questo momento stai leggendo questo articolo è perché sai già che nella tua azienda manca qualcosa per fare quel passo in più che le permetterebbe di spiccare il volo!

Ma cosa esattamente? Come ottimizzare i processi aziendali?Probabilmente hai già individuato tu stesso il vero problema.

Ti è chiaro nella testa che il flusso di lavoro e l’organizzazione operativa del tuo team non seguono una logica coerente con il carico di lavoro presente e l’obiettivo della tua azienda.

Sarai conscio del fatto che le aree di miglioramento siano diverse, ma riuscire ad individuarle ti risulti davvero complicato.

Senza contare il fatto che in alcuni casi ti sarai imbattuto in quelli che possono apparire, in un primo momento, errori umani, capendo solo in un secondo momento che invece erano determinati da una struttura mal organizzata e un sistema informatico obsoleto.

Da dove iniziare per migliorare i processi aziendali?

Ma da cosa iniziare per ripensare il proprio “business process management” e migliorare i processi e la produttività?

Il punto di partenza rimane l’analisi di tre fattori fondamentali, quali:

  • analisi ambientale
  • obiettivo aziendale
  • i singoli processi

Analizzare i parametri indicati ti permette di rimettere in discussione la gestione aziendale portata avanti fin’ora e valutare se è possibile renderli più efficienti.

Un’analisi ambientale ti permette di valutare i fattori qualitativi e quantitativi di un sito o un network di lavoro, individuando le informazioni che devono essere considerate e registrate.

Questo primo momento è quello più complicato, perchè richiede uno sforzo di analisi da cui dipende tutta la strategia organizzativa successiva.

Proprio per questo motivo molte PMI e multinazionali richiedono sempre più spesso la consulenza di system integrator , che con un alto grado di capacità di analisi riescono a individuare immediatamente le informazioni necessarie per lo sviluppo successivo di un sistema informativo, facilmente gestibile dal network operativo e coerente con l’orizzonte di business.

Infatti individuato e circoscritto l’insieme di input interessanti sarà utile studiare o rimodellare ogni singolo processo che permette il trattamento, l’analisi e la rielaborazione corretta dei dati.

il risultato, raffinato in ogni sua parte, consentirà di raggiungere strategicamente l’obiettivo aziendale ed ottimizzare i processi aziendali.

La tecnologia in tuo aiuto.

Una volta individuati gli input ambientali e di network, e riconosciuti i processi essenziali per il raggiungimento degli obiettivi aziendali, è fondamentale concentrarsi sugli strumenti adeguati per ottimizzare tutto il sistema aziendale.

Una mole elevata di informazioni e dati da trattare ed una gestione documentale scorretta danno vita a quelli che, ad inizio articolo, chiamavamo errori umani e che invece possono essere racchiusi nei processi distorti.

La crescente presenza di dispositivi intelligenti, creati su misura dei bisogni relativi ai processi, consente di rendere totalmente efficienti i processi aziendali.

Può essere interessante quindi rifarsi a software gestionali programmati a seconda dell’analisi condotta precedentemente o ancora device IOT che consentono un monitoraggio a 360° di tutta la situazione.

Read More

I 5 vantaggi del telecontrollo idrico

Avere un sistema di telecontrollo, chiavi in mano e ad hoc, è di fondamentale importanza per un corretto controllo di una rete idrica. Acquedotti, laghi, fiumi, canali, fognature, dighe e risorse idriche in generale necessitano di un monitoraggio costante. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i 5 vantaggi del telecontrollo idrico:

Sistema di telecontrollo idrico

1 – Controllo in tempo reale

La telegestione idrica permette un controllo in real time della situazione; questo consente agli addetti al lavoro di poter intervenire immediatamente in caso di necessità e di scongiurare danni.

2 – Corretto uso dell’acqua

L’acqua, elemento prezioso e fondamentale per l’uomo, attraverso un sistema di telegestione, viene gestita in maniera coerente con le necessità e i bisogni, senza essere sprecata. Un servizio idrico integrato anche solo per questo unico motivo deve disporre di un controllo costante e serrato.

3 – Ottimizzazione dei costi

Lo sviluppo di un sistema di telegestione consente di monitorare possibili guasti agli impianti e di ridurre i consumi energetici. Ma non solo, perché grazie ad un monitoraggio continuativo è possibile studiare percorsi di efficientamento organizzativo e manutentivo che consentano di evitare imprevisti e spreco di denaro.

4 – Semplicità nel controllo

La telegestione offre la possibilità di controllare la situazione idrica dagli uffici, senza la necessità di sopralluoghi tecnici continuativi. Attraverso lo sviluppo di gestionali ad hoc sarà semplicissimo ottenere informazioni utili per lo studio della qualità dell’acqua.

5 – Efficacia immediata

Il telecontrollo idrico permette di avere tutti i vantaggi sopra descritti nell’immediato, garantendo un’efficacia istantanea.

Ti interessa lo sviluppo di un sistema di telegestione? Scopri tutte le nostre soluzioni https://www.3atelecontrolli.com/tutti-i-nostri-progetti-di-telecontrollo-e-monitoraggio-3a-telecontrolli/ e chiamaci per un preventivo gratuito.

Read More

Il ruolo del system integrator nelle PMI

I processi aziendali si stanno evolvendo nel tempo e richiedono sempre più attenzione, sia dal punto di vista meccanico, sia dal punto di vista logistico ed organizzativo. I cambiamenti ambientali ed economici mondiali spingono gli imprenditori ad investire in figure professionali chiamate system integrator.

Il compito del system integrator è proprio quello di ottimizzare il sistema informatico aziendale e trovare soluzioni digitalizzate che rendano efficiente tutto il processo di un’impresa.

Le aziende iniziano capiscono l’importanza di investire nei system integrator.

Per questo le qualità di un buon system integrator sono davvero tante, tra le quali spicca un’alta capacità di problem solving ed anni di esperienza nella gestione di diversi sistemi informatici.

Integratori di sistemi nelle piccole e medie imprese

Le PMI italiane per accrescere la propria produttività e i propri guadagni hanno bisogno di una persona nel ruolo di system integrator?

Se pensiamo che negli ultimi anni, le imprese di tutto il mondo, stanno cercando di applicare soluzioni che migliorino:

  • la qualità del lavoro all’interno della propria azienda.
  • la qualità degli ambienti di lavoro, evitando sprechi inutili ed inefficienze.
  • la sicurezza nel lavoro.

La risposta è sì!

Questo perché si è capito che, solo in un ambiente che risulti sicuro, eco-sostenibile, attento alle necessità del dipendente e professionale, è possibile ottenere maggiori profitti.

Un esempio descritto in https://www.green.it/le-10-aziende-piu-sostenibili-al-mondo è dato da aziende come BMW che grazie a “un uso efficiente dell’acqua, dell’energia e mancanza di sprechi” ha impennato la propria produttività.

Ma come si ottiene l’efficienza? Attraverso l’implementazione di soluzioni di monitoraggio, CRM innovativi o soluzioni di comunicazione e network aziendale funzionali.

Integrazione di più servizi per avere efficienza

Proprio la figura professionale nel ruolo di system integrator interviene per integrare i sistemi al meglio e ottenere tutti i benefici possibili. Per farlo deve avere tutte le conoscenze informatiche per sviluppare i device correttamente e per ottenere la migliore gestione reti possibile.

Hai bisogno anche tu di un system integrator per incrementare i tuoi profitti e la tua produttività? Approfondisci le caratteristiche di questa figura nella nostra pagina dedicata https://www.3atelecontrolli.com/soluzioni-per-il-monitoraggio-da-remoto-3a-telecontrolli/ e contattaci, potremmo valutare insieme le tue esigenze e scoprire le soluzioni più adatte a te.

Read More

Misurare i parametri con un sistema di monitoraggio IoT

L’IoT o “internet of things” è applicabile ai più svariati ambiti industriali e ha un fortissimo impatto positivo sull’economia aziendale, perché permette un controllo continuo di macchinari, apparati e strutture attraverso un sistema di monitoraggio ad hoc.

L’ intelligenza artificiale è una disciplina che negli ultimi anni ha avuto modo di svilupparsi costantemente portando a compimento la progettazione di sistemi hardware e programmi software sempre più sofisticati. L’Iot, termine utilizzato per la prima volta da Kevin Ashton, ricercatore presso la rinomata Massachussets Institute of Technology, nasce a partire da questa scienza informatica, con lo scopo di “semplificarci la vita”.

Sistema di monitoraggio IoT creato ad hoc

Ecco quindi che con un solo sistema di monitoraggio IoT le case iniziano a diventare “smart home”, le aziende possono fare affidamento su strumentazione ed apparati “intelligenti” e gli ambienti possono esseri monitorati costantemente. Vediamo più nel dettaglio come funziona un sistema IoT:

Come funziona un sistema di monitoraggio IoT

Come funziona l’IoT? Qualunque dispositivo dotato di un interruttore può “trasformarsi” in un device IoT. In questo momento storico ed evolutivo, i device dell’Internet of Things sono principalmente progettati e realizzati per espletare due funzioni: controllo e monitoraggio.

Un esempio può essere quello di un ufficio, composto da diversi computer, molti punti luci, alcune macchinette che servono caffè e cibo ed in cui si decide di controllare i consumi energetici per diminuirli e tagliare i costi superflui.

Il controllo dei consumi energetici in tempo reale è quindi possibile tramite contatori “intelligenti” che, collegandosi al quadro elettrico, riportano su qualsiasi dispositivo l’andamento generale.

Con un sistema di monitoraggio IoT i consumi si riducono drasticamente.

Seguirà il monitoraggio vero e proprio, che si differenzia dal puro controllo, proprio per la possibilità di un analisi dei dati ricavati per il raggiungimento dell’ efficienza energetica.

Utilizzando questo tipo di sistema di monitoraggio IoT saranno evidenti i seguenti i valori aggiunti, ossia:

  1. il taglio degli sprechi energetici
  2. il taglio della spesa in bolletta
  3. il totale controllo della situazione energetica e l’ottimizzazione nell’uso dell’energia

Comunicare con i tuoi macchinari per ottimizzare la propria azienda

Oggi, quindi, “comunicare” con la propria linea di produzione o un ambiente eterogeneo è possibile grazie a big data assorbiti in grosse quantità da un unico software e trasmessi in maniera semplice e comprensibile.

Trasformare la propria azienda da tradizionale ad innovativa significa innanzitutto investire in sistemi di monitoraggio IoT che, con i giusti tempi e modalità, trasformano l’investimento iniziale in un guadagno continuativo.

Come? In primo luogo, grazie al taglio degli sprechi produttivi ed economici. Per non parlare, poi, di alert nel caso di scarsa manutenzione di macchinari o l’eliminazione di errori di sistema e fermi macchina di linee di produzione.

A questo punto la sfida più grande è fare il primo passo. Sei pronto per dare una svolta alla tua azienda?

Scrivici per essere ricontattato e scoprire i vantaggi di un sistema IoT personalizzato.

Read More

Sistema di Monitoraggio 4.0; perché è un vantaggio per la tua azienda.

Che si tratti di condizionamento, automazione industriale, monitoraggio eolico ed energetico o ancora la gestione del calore piuttosto che quella delle risorse idriche, oggi possiamo contare su della tecnologia capace di provvedere ad Sistema di Monitoraggio web a 360°.

Un incentivo enorme a queste nuove opportunità in Italia è stato dato sicuramente dall’introduzione nel 2016 del Piano Impresa 4.0. Questo piano ancora oggi incentiva le aziende a cambiare strategia, puntando sull’innovazione e l’efficienza, sia in termini umani che aziendali.

Sfruttarlo significa essere più competitivi sul mercato e raggiungere obiettivi di ottimizzazione di ricavi e di costi, eliminando gli sprechi e le inefficienze.

In primis il Ministero dello Sviluppo Economico appoggia chi si volge al cambiamento attraverso diverse azioni quali:

Sfruttando queste importanti opportunità le aziende possono investire serenamente in progetti che permettano una crescita e ottimizzazione continuativa come il monitoraggio web.

Come il monitoraggio ti permette di ottimizzare la tua azienda

Ma perché il monitoraggio web dovrebbe aiutare le aziende a raggiungere obiettivi di ottimizzazione? Un’innovazione di questo tipo, attraverso pochi strumenti, può determinare un cambiamento enorme.

Con diversi passaggi il system integrator individua i software e i prodotti adeguati a ricavare i dati di un ambiente che si vuole tenere sotto controllo.

Queste soluzioni, modulari e intuitive, sono pensate per rispondere a tutte le esigenze del committente che richiede il lavoro; noi di 3 A Telecontrolli, per esempio, interveniamo valutando tutti i software e i prodotti di monitoraggio in commercio, “costruendo”, nel vero senso della parola, la soluzione ottimale entro le necessità e il budget prestabilito dal nostro cliente.

Con gli strumenti giusti ed una manodopera professionale si potrà avere un accesso real time a dati di flusso, analizzabili e archiviabili. L’efficienza è proprio dietro la porta.

Con il pieno controllo di un ambiente piuttosto che di un macchinario o di un sistema complesso, sarà possibile eliminare perdite di tempo e di soldi.

Se anche tu sei interessato ad un sistema di monitoraggio fatto su misura delle tue esigenze chiama il numero +39 0332 812372 o scrivici!

Read More

Come misurare la portata di un canale e delle sue diramazioni in maniera semplice ed economica.

Vi vogliamo presentare un nostro caso di intervento per un Consorzio che ci ha chiesto di elaborare un sistema efficiente di web monitoring per misurare la portata di un canale e delle sue diramazioni secondarie. La problematica principale che abbiamo dovuto affrontare era proprio quella di mantenere il tutto monitorato in maniera semplice ed economica.

Datalogger Sofrel LS42/LT42

Per ottenere risultati ottimali abbiamo proceduto all’installazione di un datalogger Sofrel LS42/LT42 con misuratore di livello ad ultrasuoni o con sensore di immersione. Questo perché, lo strumento che abbiamo scelto permette di campionare, ad intervalli prestabiliti, i dati di flusso.

A questo punto abbiamo scelto di collegare il datalogger al portale web Lacroix Sofrel Webls che, oltre a permettere una corretta registrazione di ogni campionamento effettuato, consente di:

  • Visualizzare trends storici,
  • Scaricare in diversi formati i dati da analizzare,
  • Inviare i dati (archiviati o scaricati) in formato ftp.

Le diverse operazioni di visualizzazione, analisi e studio dei campioni possono essere condotte dagli operatori accedendo semplicemente al browser tramite PC, smartphone e tablet.

I vantaggi per il Consorzio.

Il lavoro eseguito per il nostro cliente ha determinato un cambiamento radicale nella gestione e misurazione del canale e delle sue diramazioni. I problemi a monte erano diversi, tra cui, per esempio, la difficoltà di calcolare la portata idrica, evitando costi aggiuntivi non considerati, o ancora, il pericolo di inondazioni.

Con un investimento iniziale limitato ed una minima installazione, il Consorzio può ora contare su una soluzione a basso mantenimento, che non necessita di upgrade, piuttosto che di aggiornamenti costanti, e che assicura la recezione, l’analisi e l’archiviazione dei dati di flusso.

PER UN FUTURO che impone l’integrazione tra sistemi diversi, l’uso di vettori di comunicazione multipli, collegamento di banche dati di vario tipo, una maggior efficienza nel gestire e prevenire situazioni dianomalia, la totale connettività con il mondo di internet, noi vi offriamo le nostre 3 A!

Se anche tu ritieni di avere bisogno di una consulenza per un servizio di web monitoring chiamaci o scrivici per avere un preventivo gratuito.

Read More

La telegestione idrica per un comando al 100% ottimale della propria risorsa naturale!

I vantaggi nell’utilizzo di un sistema di telegestione sono davvero innumerevoli; basti pensare che, oltre a permettere un controllo 24 su 24 del corretto funzionamento degli apparati come pompe e pozzi, è possibile impartire comandi, essenziali per gestire in maniera logica, sicura ed organizzata un impianto idrico di qualsiasi dimensione.

Da dove si inizia per ottenere il perfetto sistema di telegestione?

In primis dev’esserci un corretto controllo della situazione di partenza dell’impianto idrico. È infatti essenziale che vengano individuate tutte le problematiche che un apparato ha e che vengano stabilite, insieme a chi necessita del sistema di telegestione, tutte le linee essenziali per lo sviluppo, più funzionale possibile, del software che andrà a monitorare e comandare al 100% la situazione.

Una volta individuate le problematiche e le necessità sarà possibile progettare il sistema di telegestione, che permetterà il dialogo tra tutti i componenti dell’impianto idrico e la corretta trasmissione dei dati in tempo reale.

Il sistema di telegestione per risparmiare.

I benefici ottenuti tramite l’utilizzo del sistema di telegestione permettono un notevole risparmio economico del gestore dell’impianto idrico. Sì, ma come? Semplicemente grazie a:

  • Il risparmio dell’energia ottenuto mediante il monitoraggio della stessa; l’operatore che si occupa dell’analisi dei dati, ottenuti tramite il software, potrà visualizzare dove il consumo è eccessivo e provvedere ad un intervento di riduzione energetica.
  • Il taglio delle manutenzioni di troppo! Grazie al controllo quotidiano degli impianti non sarà più così necessario provvedere ad una manutenzione continua, ma sarà lo stesso sistema di telegestione ad avvisare gli operatori per programmare degli interventi.
  • La gestione degli allarmi che avvisino per qualsiasi disservizio che potrebbe crearsi o per problemi di sicurezza.
  • L’eliminazione di continui sopralluoghi presso gli apparati dell’impianto. Perché farlo quando c’è un sistema che controlla al posto tuo? In questo modo è possibile ottenere un taglio nei costi degli spostamenti.
  • La possibilità di decidere dove intervenire per ottimizzare l’impianto grazie allo studio e all’analisi delle informazioni costantemente percepite dal software.
  • La totale eliminazione di rischi ambientali come inondazioni, perdite o inquinamenti delle acque.

Monitoraggio, controllo e analisi tramite un sistema di telegestione fatto su misura, permetteranno agli operatori di svolgere un lavoro ottimale utilizzando il minor tempo possibile e permettendo quindi un risparmio maggiore.

3 A si occupa da anni di telegestione; lo dimostrano i casi di studio che evidenziano il nostro modus operandi. Contattaci se vuoi ricevere maggiori informazioni e richiedere un sopralluogo per un preventivo gratuito!

Read More